Controlla l'ansia e lavora meglio

L'ansia è il male del secolo. La cosiddetta generazione Y e il suo successore, la generazione Z, sono in contatto con le tecnologie più avanzate e sono il risultato di una società che si è abituata a vedere le informazioni correre a velocità estremamente elevate. Da qui la difficoltà che i membri di queste generazioni sentono nel mantenere il equilibrio emotivo tra le attività quotidiane.

Internet e le sempre crescenti esigenze professionali hanno creato un'inondazione di esseri umani in grado di gestire sistemi complessi e lingue diverse con abilità senza pari, ma che si sentono insicuri nel gestire i propri sentimenti e reazioni emotive. Questi fattori portano ad una dipendenza aumentata e compulsiva da farmaci psicotropi, inibitori neurologici e ogni sorta di farmaci che possono portare un po 'di sollievo a queste condizioni. cambiamento emotivo.

Ma se il problema è esattamente l'attuale metodo di lavoro, che richiede molte ore di impegno e impegno personale, è possibile controllare l'ansia sul posto di lavoro?


La risposta è si. Sviluppare alcune abitudini, gli effetti di ansia nella tua vita lavorativa può essere ridotto al minimo o addirittura cancellato.

Sii al sicuro

L'insicurezza è una causa comune di ansia. Se non ti senti sicuro nel tuo ruolo, prova a studiare e prepararti meglio. Chiedi, chiedi aiuto, non essere timido nel non sapere tutto e soprattutto capisci che errori e fallimenti sono importanti per la crescita professionale. Se ti ritieni idoneo per le attività che svolgi, cerca di ricordare questo quando l'ansia vuole apparire.

Sapere come gestire le critiche

Sul posto di lavoro, è normale ascoltare critiche. I principali colpevoli di questo tipo di commento sono i capi, che finiscono con la reputazione di essere noiosi e intransigenti. Questo stereotipo non è sempre vero. Impara ad ascoltare ciò che i tuoi colleghi hanno da dire sul tuo lavoro, in particolare il tuo capo. Valuta ciò che hai sentito con facilità e onestà; Alla fine, applica al tuo lavoro solo ciò che ritieni valido, ma non soffermarti su ciò che è stato detto.


Dì di no

Assumere troppi compiti solo per piacere agli altri, sapendo che non sarai in grado di farli, è un modo efficace per generare ansie inutili. Durante il tempo libero, non costa nulla dare una mano ai tuoi colleghi o intraprendere alcune attività extra.

Tuttavia, usa il buon senso: se hai già programmato compiti e pensi che potresti essere sopraffatto, dire che non è l'atteggiamento più onesto e corretto da prendere.

Non pretendere troppo da te stesso

Alcune aziende hanno l'abitudine di esercitare pressioni sui propri dipendenti, richiedendo loro di svolgere numerosi compiti in breve tempo. Se questo è il caso del tuo lavoro, non essere troppo perfezionista. Fai le attività che devi fare nel miglior modo possibile, ma non vuoi che siano perfette. Ecco il motto del vecchio detto: la fretta è davvero il nemico della perfezione.

Come vincere l’ansia anticipatoria (Sconfiggere la paura della paura) (Settembre 2020)


  • Carriera e finanza, stress
  • 1,230