Dengue: miti e verità sulla malattia

La dengue è causata da un virus trasmesso dalla zanzara Aedes aegypti. La malattia può essere presentata nella forma classica, che provoca febbre, dolore alla testa e alle articolazioni, ed emorragica, che, oltre a questi sintomi, provoca sanguinamento e può portare alla morte. In Brasile sono già stati trovati i tipi di dengue 1, 2, 3 e 4.

I principali sintomi della malattia sono: malattia febbrile acuta che dura fino a 7 giorni accompagnata da almeno due dei seguenti sintomi: mal di testa, dolore dietro gli occhi, dolori muscolari, dolori articolari, prostrazione e arrossamento nel corpo.

I casi di dengue aumentano significativamente tra gennaio e maggio, a causa delle alte temperature e delle maggiori precipitazioni. Secondo i dati del Ministero della Salute, a settembre 2013 ci sono stati oltre 1 milione di casi confermati di Dengue in Brasile.


Per aiutare a identificare ciò che è veramente vero e credenza popolare sulla malattia, leggi l'articolo con le informazioni del Dengue Primer del Ministero della Salute:

  1. Solo le femmine di Aedes aegypti pungono
  2. Verità. Per schiudere le uova, le femmine hanno bisogno di sangue umano.

  3. Fumare è abbastanza per prevenire la febbre dengue?
  4. Mito. Aiuta a ridurre le zanzare adulte nell'ambiente, ma non risolve il problema da solo. Dovrebbe essere usato in caso di epidemia o epidemia.


  5. Aedes aegypti punge solo nelle gambe
  6. Mito. In generale la zanzara preferisce la regione delle gambe e dei piedi, ma il morso può verificarsi in qualsiasi altra area esposta del corpo.

  7. Solo il paracetamolo e il dipirone possono essere utilizzati dal paziente Dengue.
  8. Verità. In caso di dolore, devono essere utilizzati paracetamolo e dipirone. Le medicine che possono scatenare o peggiorare il sanguinamento dalla malattia, come l'acido acetilsalicilico e gli antinfiammatori, non devono essere utilizzate.

  9. La persona che ha avuto la malattia diventa immune dopo il trattamento
  10. Mito. Poiché esistono quattro tipi di virus Dengue, il paziente, una volta guarito, è immune da quel tipo che si è ammalato. Tuttavia, potresti ammalarti di nuovo da uno degli altri tre tipi.


  11. È possibile che una persona infetta passi la malattia
  12. Mito. Solo la zanzara infetta trasmetterà all'uomo per mezzo del morso.

  13. I repellenti aiutano a prevenire le malattie
  14. Mito. I repellenti possono prevenire le zanzare, ma hanno un effetto duraturo.

  15. La zanzara non morde di notte
  16. Verità. Il trasmettitore zanzare Dengue ha l'abitudine di giorno.

  17. Qualsiasi puntura di zanzara trasmette la malattia
  18. Mito. La zanzara deve essere contaminata.

  19. Le larve di zanzara crescono solo in acqua pulita
  20. Mito. Le uova di zanzara possono anche crescere in acqua sporca e immobile.

  21. Fuori dall'acqua, l'uovo con il virus può resistere per più di un anno
  22. Verità. Esistono registrazioni di uova che hanno trascorso fino a 450 giorni senza acqua. Possono sopravvivere un intero inverno.

  23. Bambini e giovani sono più sensibili alla malattia.
  24. Verità. La circolazione di diversi tipi virali che infettano continuamente le persone genera immunità nella popolazione adulta. Pertanto, i bambini e i giovani che non sono mai entrati in contatto con il virus circolante possono essere più sensibili allo sviluppo della malattia.

Suggerimenti per prevenire

Il modo migliore per prevenire la febbre dengue è combattere gli scoppi di accumulo di acqua, che favoriscono l'allevamento della zanzara che trasmette la malattia. Per questo, è importante non accumulare acqua in lattine, imballaggi, bicchieri di plastica, tappi di soda, vecchie gomme, vasi di fiori, vasi di fiori, bottiglie, scatole d'acqua, bidoni, lattine, cisterne, sacchetti di plastica e cassonetti, tra gli altri. altri. L'importante è smaltire qualsiasi serbatoio di acqua stagnante, pulito o sporco. Per aiutare a combattere la Dengue, metti in pratica questi suggerimenti:

  • Capovolgere le bottiglie vuote;
  • Non lasciare macerie nel cortile o nelle strade;
  • Coprire il serbatoio dell'acqua e le piscine;
  • Conservare i secchi a faccia in giù;
  • Metti sporco o sabbia sui piatti delle piante;
  • Rimuovere foglie e sporco dalle grondaie che rendono difficile il drenaggio dell'acqua;
  • Lavare secchi e serbatoi che immagazzinano acqua ogni settimana;
  • Mantenere la pattumiera adeguatamente coperta;
  • Conservare le gomme in un luogo coperto lontano dalla pioggia;
  • Mantenere i pozzi d'acqua adeguatamente chiusi;
  • Ridurre la quantità di bevitori di cani, gatti e uccelli e spazzolarli quando si cambia acqua;
  • Tenere l'acquario adeguatamente chiuso;
  • Lavare le piante che accumulano acqua due volte a settimana;
  • Verificare la presenza di acqua accumulata nei vassoi dei condizionatori d'aria;
  • Metti schermi protettivi sulle finestre.

Se Vedi Uno Di Questi È Già Tardi Per Chiamare Aiuto (Ottobre 2020)


  • Prevenzione e trattamento
  • 1,230