Diabete mellito: tipi, cause, sintomi e trattamento

Diabete mellito o semplicemente diabete? come è meglio conosciuto? È una malattia grave (anche se molte persone non se ne rendono conto), considerata un problema di salute pubblica, non solo in Brasile, ma in diversi paesi del mondo.

Il medico ortomolecolare Gilberto Kocerginsky sottolinea che, secondo i dati della Società brasiliana di endocrinologia (SBE), nel paese vengono diagnosticati circa 12 milioni di diabetici. La maggior parte di questi casi è correlata al tipo 2 della malattia. Tuttavia, è noto che circa la metà (circa il 40%) dei diabetici di tipo 2 non è diagnosticata, il che può quindi aumentare ulteriormente il numero di SBE ?, commenta.

Il diabete colpisce il pubblico femminile e maschile e può verificarsi in qualsiasi fascia d'età. Ma in generale, la prevalenza è maggiore nelle persone di età superiore ai 18 anni.


L'endocrinologo Francisco Tostes sottolinea che i principali gruppi a rischio per la malattia sono: individui sedentari, con cattiva alimentazione, sovrappeso o obesità e anziani.

Che cos'è il diabete

"Il diabete, o il diabete mellito dal punto di vista medico, è un disordine metabolico correlato all'incapacità di metabolizzare correttamente il glucosio a causa dell'assenza, carenza o resistenza all'insulina (ormone responsabile dell'inserimento del glucosio nella cellula), portando ad un aumento della glicemia". spiega Kocerginsky.

Leggi anche: 22 miti e verità sul diabete rivelati


Il diabete mellito è una malattia grave in quanto aumenta il rischio di complicanze nei principali organi come reni, occhi, vasi sanguigni e nervi. È interessante notare che questi problemi possono essere prevenuti con un buon controllo glicemico.

Diversi tipi di diabete

In breve, sottolinea Kocerginsky, il diabete mellito può essere diviso in Tipo 1, Tipo 2, Gestazionale, Tipo 1 a esordio tardivo e altre cause.

Tipo 1 "È correlato all'insorgenza dell'infanzia e il corpo diventa incapace di produrre correttamente l'insulina a causa della distruzione delle cellule responsabili della produzione di insulina nel pancreas", afferma Kocerginsky.


Tipo 2 È legato allo stile di vita e appare intorno ai 40-50 anni di età e si sviluppa a causa di un errore dietetico (uso eccessivo di carboidrati semplici per lunghi periodi / anni e stile di vita sedentario), che porta a una graduale avvolgimento dell'insulino-resistenza dalla cellula al punto che l'insulina non può svolgere la sua funzione e culmina nel fallimento della produzione a causa dell'usura (sovraccarico) del pancreas (tipo 2 nella fase terminale)?, spiega il dottore ortomolecolare.

Diabete gestazionale La condizione in cui l'iperglicemia (aumento dei livelli di glucosio nel sangue) viene riconosciuta per la prima volta durante la gravidanza. Il problema potrebbe persistere dopo la consegna.

Leggi anche: 5 segni che hai la possibilità di avere il diabete

Altri tipi Possono essere dovuti a difetti genetici associati ad altre malattie o all'uso di farmaci.

Pre-diabete: cosa significa?

Kocerginsky spiega che il prediabete è correlato alla malattia di tipo 2. Quando iniziamo ad avere resistenza all'uso dell'insulina prodotta dal pancreas, il glucosio dà un leggero aumento, ma non molto, e aumenta anche l'insulina per cercare di ottenere glucosio nella cellula. Di solito questo paziente è in sovrappeso o obeso e ha un cattivo stile di vita. Riconoscere il problema, basta trattarlo, che impedisce la progressione verso il diabete ?, dice.

Cause del diabete mellito

Tostes spiega che nel caso del DM di tipo 1, che è una malattia autoimmune, la causa è un difetto nell'azione dell'insulina.

? Già DM2 ha come meccanismo principale la resistenza all'insulina. Cioè, l'individuo produce insulina, ma l'ormone non può agire correttamente?, Aggiunge l'endocrinologo.

Nel caso del diabete gestazionale, la causa esatta non è ancora nota. Ciò che è noto, tuttavia, è che durante la gravidanza, la placenta produce alti livelli di diversi ormoni e possono compromettere l'azione dell'insulina nelle cellule, aumentando il livello di zucchero nel sangue.

Leggi anche: Broccoli per combattere e controllare il diabete

Diagnosi della malattia

Tostes spiega che la diagnosi viene fatta misurando la glicemia. Valori da 126 mg / dl a digiuno o test di tolleranza superiori a 200 mg / dl indicano il diabete. Tuttavia, questo stesso valore (200 mg / dl) trovato casualmente in soggetti con sintomi caratteristici come perdita di peso, sete eccessiva e che stanno urinando molto sono anche indicativi della malattia ?, dice.

"Spesso è necessario ripetere il test per confermare la diagnosi", aggiunge l'endocrinologo.

8 segni di diabete che non dovresti ignorare

Kocerginsky spiega che la triade classica che porta alla diagnosi del diabete è: polidipsia (aumento della sete / assunzione di liquidi); polifagia (aumento della fame / appetito) e poliuria (aumento della minzione e del volume).

"Il problema più grande è che, nel tipo 2, i sintomi passano inosservati e la diagnosi è in ritardo", afferma il dottore ortomolecolare.

Un altro modo per arrivare alla diagnosi è attraverso le complicazioni del diabete, come infezioni cutanee ricorrenti, insorgenza di un problema di vista, problemi vascolari. Nei casi più gravi, la chetoacidosi (nel tipo 1) e lo stato iperosmolare (nel tipo 2)?, Aggiunge Kocerginsky.

Leggi anche: Come ridurre il colesterolo cattivo senza medicine

Tostes rafforza che, nella maggior parte dei casi, la malattia potrebbe non mostrare sintomi ", ma è ancora in grado di causare danni ai reni e agli occhi e aumentare la possibilità di eventi come ictus e infarto".

Ma in breve, possono essere evidenziati come possibili sintomi del diabete che non dovrebbero essere ignorati:

  1. Perdita di peso;
  2. Sete eccessiva;
  3. Bocca secca;
  4. malessere;
  5. la stanchezza;
  6. Visione offuscata;
  7. Appetito aumentato;
  8. Minzione e volume aumentati.

"In caso di dubbi e / o comparsa di segni o sintomi, il paziente deve rivolgersi al medico per diagnosticare e guidare il trattamento", afferma Kocerginsky.

Trattamenti e cure

Cambio di abitudini. Francisco Tostes sottolinea che, al momento della diagnosi, è già consigliabile apportare cambiamenti nello stile di vita, come una dieta equilibrata e l'attività fisica. "Queste misure possono essere sufficienti per prevenire o addirittura sospendere il trattamento farmacologico dopo qualche tempo", afferma.

Medicinali e insulina. "Attualmente, vengono lanciate nuove classi di farmaci orali e insulina per rendere il trattamento più efficace, conveniente e con una minore incidenza di effetti collaterali", aggiunge l'endocrinologo.

Ricorda che questa è una malattia grave, deve essere controllata, sempre con il consiglio del medico e atteggiamenti importanti adottati dal paziente.

Rischi di non trattare il diabete

Esistono numerosi problemi di non trattamento del diabete. Come sottolinea Kocerginsky, la malattia, se non controllata, può portare a:

  • Malattie cardiache (è un fattore di rischio per una maggiore probabilità di infarto);
  • Malattie vascolari (ictus, malattie periferiche);
  • Malattia renale (che porta a insufficienza renale);
  • la cecità;
  • Malattie dei nervi periferici;
  • demenza;
  • Infezioni ripetitive e gravi;
  • Stati metabolici complicati;
  • Morte.

Come prendersi cura della propria salute con la dieta giusta

Consulta le linee guida principali dei professionisti:

1. Controllare il carico e l'indice glicemico. Kocerginsky sottolinea che la dieta del paziente di tipo 2 dovrebbe avere un carico e un indice glicemico strettamente controllati, enfatizzando le proteine ​​magre, i carboidrati complessi e le fibre.

2. Abbi cura del consumo di grassi. "L'uso dei grassi dovrebbe essere limitato e limitato ai grassi buoni", aggiunge Kocerginsky.

3. Prestare attenzione al consumo di carboidrati. "I diabetici di tipo 2 dovrebbero evitare l'uso di carboidrati semplici, farina e prodotti raffinati", ricorda il dottore ortomolecolare.

4. Consuma acqua. La corretta assunzione di acqua contribuisce alla salute dei reni nei diabetici. Ricorda che la soda (di qualsiasi tipo) dovrebbe essere evitata ?, sottolinea Kocerginsky.

5. Cerca un nutrizionista. Tostes sottolinea che il diabetico dovrebbe chiedere consiglio a un nutrizionista che preferibilmente ha esperienza nella zona. "Prendersi cura della quantità e della scelta di carboidrati, inclusione di fibre, limitazione dell'assunzione di grassi cattivi e restrizione proteica in coloro che hanno già una compromissione della funzionalità renale sono alcuni dei punti da affrontare", afferma.

I diritti delle persone con diabete

Tostes spiega che, nel caso di SUS (Unified Health System), il paziente ha accesso ad alcuni tipi di farmaci e insulina, oltre al dispositivo e ai nastri per misurare la glicemia. "Dovrebbe ricevere assistenza da un team multidisciplinare che può essere composto da medici, nutrizionisti, infermieri e altri professionisti, come psicologi, quando indicato", afferma.

"Nel caso di pazienti con diabete nella rete privata, ha accesso alle cure, agli esami e alle cliniche della sua rete di partner", aggiunge l'endocrinologo.

Come prevenire il diabete

Kocerginsky sottolinea che il tipo 1 non è ancora noto come evitare. Ma nel caso del tipo 2, con due piccole parole: stile di vita! La persona che fa attività fisiche regolari e si prende cura del cibo ha tutto per prevenire il diabete ?, conclude il medico.

Sebbene non sia ancora possibile parlare di cura per il diabete mellito, ci sono già studi condotti per portare alla scoperta di una cura per questa malattia, che purtroppo ha un'alta prevalenza in Brasile e nel mondo.

Iperglicemia Sintomi Neurologici | Diabete Cause e Terapia ????????✅ (Settembre 2022)


  • Prevenzione e trattamento
  • 1,230