La protesi corregge il seno cadente?

"Dr., la protesi mammaria corregge il mio rilassamento?". Penso di aver perso il conto di quante volte ho sentito questa domanda in ufficio. È davvero una buona domanda, ma con una risposta variabile.

Ciò che può essere indicato per un paziente potrebbe non funzionare per un altro. Proviamo quindi a discutere l'argomento e chiarire il caso.


il seno cadente Si verifica quando c'è una disarmonia tra il suo contenuto e il suo involucro (pelle). Finché il seno ha un contenuto che può riempire completamente la sua fascia, lasciandolo allungato, il seno è di solito "in piedi", bello e sopra la piega del seno (piega sotto il seno).

Il problema si verifica in genere dopo un episodio di gonfiore e gonfiore, come gravidanza, aumento di peso seguito da perdita di peso, ecc. Sapendo che il seno è costituito da ghiandola e grasso, il gonfiore può essere dovuto all'allargamento della ghiandola, del grasso o di entrambi.

Durante l'allattamento al seno, la ghiandola si allarga a causa della produzione di latte. Durante l'aumento di peso, durante l'ingrasso, il seno aumenta a causa dell'aumento del grasso. In gravidanza, l'associazione di questi due fattori è comune. Entrambi rendono la pelle elastica per adattarsi al volume del seno più grande.


Si scopre, tuttavia, che la pelle è un elastico debole che soffre di essere allungato. Le smagliature sono il segno distintivo della rottura delle fibre elastiche della pelle. Anche senza smagliature, non tornerà alla dimensione pre-allungamento anche se il paziente ritorna al peso originale. Ci sarà sempre una lacca per la pelle.

Questa laccatura della pelle porta comunemente ad una discrepanza tra il volume esistente nel seno e la sua busta, la pelle. C'è più pelle in relazione al seno, aggiunta a una scarsa qualità elastica e di supporto della pelle, generata allungando e rompendo le fibre elastiche. Il risultato di questo? il caduta del seno, noto anche come ptosi.

Sapendo questo, torniamo alla domanda iniziale sul se la protesi mammaria corregge il rilassamento. La risposta è: dipende.


OK, riprendiamo la discussione!

Da quello che abbiamo visto prima, per allungare il seno è necessario che il contenuto sia in armonia con l'involucro. Possiamo quindi effettuare tre regolazioni per adattarle:

Primo: aumentare il contenuto e allungare la pelle fino a quando non diventa di nuovo tesa. Questo può essere fatto con una protesi. Ma ci sono dei limiti. Le dimensioni della protesi devono essere esteticamente accettabili in modo da non essere enormi, artificiali. Pertanto, la pelle cascante dovrebbe essere piccola in modo che una protesi di dimensioni adeguate si allunghi e sia comunque bella. Questo di solito si verifica in caso di pseudoptosi, cioè un leggero cedimento in cui l'areola è ancora sopra la piega mammaria. Questo caso è più comune nelle donne magre con seno piccolo. In questo caso, la risposta alla domanda è:? Sì, il la protesi mammaria corregge il rilassamento?.

Secondo: ridurre l'involucro e adattarlo al contenuto. Questo di solito viene fatto quando il volume del seno è grande o moderato e non è destinato ad essere aumentato e può anche essere ridotto. L'intervento chirurgico consiste nella riduzione del seno (in caso di riduzione del volume) o nel sollevamento del seno (mastopessi, quando si intende sollevare senza modificare le dimensioni). L'intervento consiste nel rimuovere la pelle in eccesso e ridurre la ghiandola. La cicatrice sarà proporzionale al rilassamento, la pelle in eccesso da rimuovere: più pelle, più tagli, più cicatrice. In questo caso, la risposta è: No, il la protesi mammaria non corregge il rilassamento?. Se posizionato, il seno diventerebbe ampio e cascante.

Terzo: è l'associazione dei due casi sopra. Riduci la copertura mentre aumenta il contenuto. È indicato quando il paziente desidera allargare il seno, ma presenta un rilassamento che non sarebbe compensato con la protesi volumetrica appropriata e deve comunque rimuovere la pelle. In questo caso, la rimozione della pelle è più piccola a causa dell'aumento del volume con la protesi, lasciando una cicatrice più piccola (spesso solo attorno all'areola). In questo caso, la risposta sarebbe: • La protesi mammaria corregge solo parzialmente seno cadente?.

Per ravvivare ulteriormente la discussione, ci sono ancora variabili personali come il tipo di pelle e l'elasticità naturale, la storia dell'allattamento al seno, il biotipo e la genetica del paziente. Tutto ciò influenza la decisione e può cambiare il risultato di ciascuno di questi comportamenti.

Dott. Riccardo Lucchesi - La mastopessi per correggere i difetti del seno cadente (Settembre 2020)


  • corpo
  • 1,230