Come congelare e scongelare gli alimenti correttamente

Mangiare correttamente nella fretta della vita quotidiana non è un compito facile, ma con una piccola organizzazione e dedizione, puoi realizzare questa impresa. Non possiamo sempre gustare un pasto preparato al momento, quindi congelare il cibo è una buona opzione.

Inoltre, i rifiuti sono presenti come un effetto negativo di questa mancanza di tempo, in cui il cibo si rovina spesso in frigorifero perché non c'è abbastanza tempo per prepararlo.

Secondo il nutrizionista Michele Silva, responsabile della nutrizione presso il servizio di nutrizione di Promove São Camilo, il congelamento dei cibi è la pratica ideale per rendere la vita più facile a coloro che sono sempre in fuga. "Effettuando questo processo, è possibile facilitare le attività fondamentali per il benessere e la salute, oltre a ridurre i rifiuti che non vengono consumati a causa della mancanza di tempo di preparazione", spiega.


Per quanto riguarda il processo di congelamento e scongelamento degli alimenti, il professionista rivela anche che, a seconda di come utilizziamo il cibo prima di preparare o preparare le verdure, potrebbe esserci una significativa perdita di nutrienti.

Per evitare che ciò accada, è necessario seguire alcune tecniche per conservare i nutrienti al momento della preparazione e al momento del consumo, come la preparazione alla griglia, al forno, al vapore, ad immersione, il taglio e il congelamento e lo scongelamento. . "Sono precauzioni necessarie per garantire un buon uso del cibo", aggiunge.

Leggi anche: 10 alimenti che sembrano sani ma non lo sono


Come congelare correttamente gli alimenti

Dai un'occhiata ad alcuni consigli professionali per congelare i cibi senza perdere i loro nutrienti:

1. Prime per la qualità e la pulizia del tuo cibo.

Quando possibile, scegli cibi di buona qualità, preferibilmente biologici e puliscili bene prima di portarli nel congelatore.

2. Prova a porzionare il cibo

"Cerca di separare il cibo in piccole porzioni", insegna Michele. Idealmente, una volta scongelato, non ritorna nel congelatore. Pertanto, le porzioni dovrebbero corrispondere esattamente all'esigenza di quel pasto.


3. Utilizzare l'imballaggio appropriato.

Il professionista indica di mettere il cibo in un imballaggio adeguato, come barattoli di plastica, sacchetti di vetro o plastica adatti per alimenti congelati. Le migliori opzioni sarebbero pentole ermetiche e sacchetti sottovuoto.

4. Identificali con un tag

Anche nel congelatore, il cibo ha ancora una data di scadenza e può essere conservato qui per un massimo di tre mesi. Si raccomanda pertanto di identificare ogni confezione con un'etichetta contenente sia la data di fabbricazione che la data di scadenza.

Leggi anche: 18 errori che potresti fare durante la preparazione dei tuoi cibi

5. Mantieni gli alimenti freschi

Avere un congelatore ben regolato a temperatura costante è essenziale affinché gli alimenti possano essere conservati senza cambiamenti di gusto. Secondo il professionista, la temperatura ideale dovrebbe essere inferiore a 18 ° C.

6. Sbianca le verdure prima di congelarle

Nel caso delle verdure, cercando di non perdere le loro proprietà nutritive, Michele consiglia di sbollentarle prima di metterle nel congelatore. Per fare questo, immergi semplicemente circa 300gr di verdure in 2,5 litri di acqua bollente. Lasciali in ammollo per 1 a 10 minuti, a seconda della durezza del cibo. Quindi è necessario raffreddarli in un contenitore con ghiaccio, quindi solo per asciugarli e imballarli.

Dopo la preparazione, o anche la pulizia, porzionare il cibo il prima possibile e portarlo nel congelatore. Più a lungo il cibo viene esposto all'aria, maggiori sono le possibilità di contaminazione da parte di microrganismi, che possono deteriorarsi più rapidamente.

E scongelare?

Saper scongelare correttamente gli alimenti è un processo tanto importante quanto congelarli, evitando così sprechi, contaminazioni o perdite. Consulta le linee guida del professionista:

1. Scongelare in frigorifero

Idealmente, rimuovere il cibo dal congelatore, metterlo in un contenitore e conservarlo in frigorifero per circa 12-24 ore. "In questo modo, lo scongelamento viene eseguito in modo sicuro, senza grandi rischi di contaminazione", insegna il professionista.

Leggi anche: 10 modi intelligenti per riutilizzare gli avanzi di cibo

2. Utilizzare il microonde per accelerare il processo.

Se desideri accelerare il processo di congelamento, Michele ti consiglia di posizionare il cibo in un sacchetto di plastica ben chiuso e immergerlo in acqua calda. Un'altra possibilità sarebbe quella di utilizzare il forno a microonde.

3. Evitare l'uso di acqua corrente per scongelarli.

Eseguendo questa impresa, insieme al ghiaccio, i cibi congelati perderanno anche i loro nutrienti e persino il loro sapore.

4. Salta il processo di scongelamento

Secondo il professionista, ci sono alcuni alimenti come carne, salsiccia, hamburger, zuppe e brodi, che possono saltare il processo di scongelamento e passare dal congelatore direttamente alla padella, senza cambiamenti nei suoi nutrienti.

5. Non congelare un alimento scongelato.

"Una volta scongelato, il cibo non può tornare nel congelatore, tranne nel caso di un prodotto crudo che diventa una ricetta", avverte il professionista. Da qui l'importanza di suddividere gli alimenti in base a ciò che verrà consumato.

Alimenti che non devono essere congelati

Sebbene la maggior parte degli alimenti possa essere congelata, ci sono alcuni alimenti che non sono raccomandati per il congelamento, a causa della perdita delle loro proprietà originali o dei nutrienti. Dai un'occhiata ad alcuni di essi menzionati dal professionista:

Leggi anche: 14 consigli per cambiare le tue abitudini di cottura e preparare pasti più sani

  • patate: Se le patate sono cotte, assorbono molta acqua, scuriscono e ammorbidiscono.
  • Creme e budini: Se la ricetta contiene amido di mais nella sua preparazione, questo ingrediente rilascerà acqua dal piatto dopo che è stato congelato.
  • Foglie verdi: Quando sono crudi, perdono acqua e il congelamento può causare il bruciore delle loro foglie.
  • frutti: Pera, mango e banana sono frutti che hanno cambiato la loro colorazione a basse temperature.
  • yogurt: Lo yogurt non deve essere congelato, poiché i suoi ingredienti tendono a separarsi e il prodotto finisce per apparire tritato.
  • maionese: Il grasso si separa dagli altri ingredienti e il cibo si scolpisce quando scongelato.
  • Uovo intero crudo: Non può essere congelato poiché il suo guscio potrebbe esplodere.
  • Verdure e Verdure: Pomodori, cetrioli e ravanelli crudi sono alterati nel colore e nel gusto e la loro consistenza è ammorbidita.

Per gli alimenti che saranno congelati pronti, Michele indica che dovrebbero essere leggermente conditi e cotti per il tempo minimo richiesto, poiché il congelamento tende ad accentuare i condimenti e ammorbidire i cibi.

Ideale per coloro che non rinunciano a un buon pasto ma non hanno il tempo di prepararlo appena prima del pasto, congelare e scongelare il cibo è una pratica facile e sicura, a condizione che sia fatto con cura. Evita gli sprechi e prendi questa abitudine ora!

Congelare e scongelare: tutte le regole (Settembre 2020)


  • Cibo, Cucina
  • 1,230