Donne dolci

Calmati ragazze! Oggi non parlerò di diete, disturbi alimentari o alimentazione sana? Questo è soggetto per le altre colonne.

Vorrei condividere con te una funzionalità che ho: sono un donna avida! Confesso che mangio anche molto, ma non è così. Voglio tutto! Ho fame di molte cose e mi mancano le cose che non ho ancora vissuto. Voglio vivere meravigliose esperienze professionali, familiari, spirituali, esistenziali. Ma darà tempo? Ho bisogno di correre.


Adelia Prado, già matura, ha dichiarato: "Non voglio un coltello o un formaggio, voglio la fame!". Il saggio Rubem Alves afferma che per una buona vecchiaia la migliore medicina è la fame. La sazietà paralizza, la fame ci spinge verso il cibo. La grande domanda per la donna di oggi è: Di cosa hai fame?

Forse la risposta è: ho fame di bambini, una carriera di successo, una brillante educazione, un bel corpo, un bellissimo amore, un bellissimo stipendio, una bella macchina, una bella casa. Fame di parlare più di una lingua, conoscere il mondo, prendersi cura del mondo e persino salvare il mondo? E di felicità, sì, sempre felicità. Ah! E se il tempo lo permette, ho anche fame di hobby, coltivo le mie amicizie, faccio nuove amicizie. Ufa?

Ma ho anche un altro sentimento: sento di essere sempre un passo indietro rispetto a ciò che il mercato richiede, ciò che richiede lo standard estetico di bellezza, ciò che la società richiede, ciò che la famiglia richiede e non so chi altro lo richieda.


Scopro quindi che esiste un differenza tra fame e golosità. il fame È un bisogno individuale che viene dall'interno del tuo essere, ti spinge verso ciò che veramente ami e di cui hai bisogno per vivere; già il golosità è il risultato della cultura dell'esagerazione indotta da stimoli esterni.

La fame è deliziosa e salutare, l'avidità è distruttiva. Il mondo è davanti a noi come una festa e il menu è infinito. Sembra che ci abituiamo a superare i limiti e ottenere quasi tutto. Ma questo è un gioco pericoloso. Dobbiamo identificare se ciò che stiamo cercando è qualcosa guidato dalla nostra fame o il frutto della ghiottoneria che il mondo moderno ci ha presentato.

Siamo una generazione di donne ambiziose. La generazione precedente ha bruciato i reggiseni. Il nostro ha deciso di desiderare tutto ciò che il reggiseno bruciato ci ha portato e lo indossa ancora con le scintille per mantenere parte di un corpo scultoreo che si sveglia presto per lavorare.


Come se ciò non bastasse (e non abbastanza), alla fine della giornata vogliamo essere madri presenti che, tra le classi, gli MBA e altre qualifiche, devono giocare e interagire con i loro figli e la famiglia.

Noi siamo il generazione di donne avide. Vogliamo tutto, tutto. Non posso lasciarlo per dopo. Ecco perché in un recente sondaggio il 67% delle donne brasiliane ha dichiarato di essere stressata (penso che le altre fossero troppo depresse per rispondere al questionario).

Vogliamo assolutamente tutto, guardiamo il mondo e vogliamo divorarlo. Dimentichiamo solo di guardarci dentro e riconoscere che ci sono dei limiti. Forse è tempo di cambiare la lettera E per le lettere O. E trova la felicità nelle scelte fatte.

Il mito della donna di successo deve essere rivisto. il donna di successo Non è quella che ha tutto, ma quella che conosce la fame della sua anima e cerca di soddisfarla. Gli altri sono avidi, vittime di un modello irraggiungibile che causerà sempre frustrazione e vergogna.

Pablo Neruda, poeta del mare, voleva ingoiare il mare. Questo è molto buono, è quando amiamo davvero qualcosa, vogliamo mangiare, metterci dentro di noi e diventare così uno. Fame che nutre!

La gola è il risultato della nostra avidità, proveniente da uno stimolo esterno che ogni volta che ingoiamo l'oggetto ambito, invece di lasciarci sazi, ci rende ancora più vuoti e scontenti.

Ho una sfida: voglio smetti di essere una donna avida e diventa una donna affamata! Voglio ottenere il cibo giusto e dedicarmi alle cose che amo davvero, non alle cose nella finestra della vita che mi dicono che dovrei prenderle.

Chi conosce l'espressione? Donna di successo? Ottieni un altro prezzo, non fare vittime lungo la strada e forse il viaggio per raggiungere un tale titolo è come o anche più gustoso dell'arrivo stesso.

Ti sfido a pensare: Sei una donna affamata o avida? Di cosa hai fame?

Rotolo mimosa | dolci per la Festa delle donne (Gennaio 2022)


  • benessere
  • 1,230