Qual è la migliore protesi mammaria?

il mastoplastica Il tasso di aumento è oggi l'intervento chirurgico più eseguito tra i chirurghi plastici brasiliani. In un recente sondaggio di Datafolha, ha superato la liposuzione, che per anni è stata la preferita tra gli interventi di chirurgia plastica. Ma dopotutto, tra tante opzioni, qual è la migliore protesi mammaria?

Questa è una domanda ricorrente nel nostro ufficio. Apparentemente una domanda semplice e diretta, la tua risposta è piuttosto complessa. Proviamo ora a considerare diversi fattori che influenzano la scelta di protesi mammaria ideale.


Il paziente

Sappiamo tutti che ogni paziente ha un biotipo, peso, volume e forma diversi rispetto agli altri. Anche l'aspettativa di dimensione della protesi varia notevolmente. Questo ci porta a credere che una buona protesi per un paziente potrebbe non essere l'ideale per un altro.

Il tipo di protesi

La protesi può variare in forma: rotonda o anatomica ("nella gotta"). In proiezione: basso profilo, moderato, alto. In superficie: liscio, testurizzato o poliuretano. Nel contenuto: gel di silicone o soluzione salina (soluzione salina).

Il piano di collocamento

La protesi può essere posizionata sotto la ghiandola mammaria (subglandolare), sotto il muscolo (sottomuscolare) o parte sotto il muscolo e parte sotto la ghiandola (doppio piano).


L'incisione per posizionamento o cicatrice

Ascellare, sottomammario, periareolare, ombelicale. Accidenti! Ci sono troppe variabili?

Nel tentativo di semplificare la comprensione, cercherò di fornire alcune linee guida applicabili nella maggior parte dei casi. La protesi più comunemente usata è il gel di silicone. Il gel moderno è coesivo e non si diffonde se la protesi si rompe (molto raro in questo tipo di protesi). La resistenza di protesi in gel di silicone È molto più grande della soluzione salina, che si rompe e perde volume più facilmente e può essere rumoroso se una bolla d'aria vi penetra.

La coerenza con la palpazione è anche più naturale. Per questo motivo, è poco utilizzato protesi salina in Brasile. Negli Stati Uniti lo usano ancora perché la protesi in gel di silicone è stata bandita per un po '(senza motivo) e ora che è stata rilasciata, i chirurghi americani non hanno ancora familiarità con il silicone. Pertanto, la cicatrice ombelicale non è comune in Brasile, perché per usarla, la protesi deve essere salina, che viene gonfiata dopo il posizionamento. Non ha senso usare una protesi peggiore solo per mettere l'ombelico?


il protesi liscia ha un grado più elevato di contrattura capsulare (comunemente noto come "rigetto"). Tessuto e poliuretano hanno un rischio inferiore. Questo è il motivo per cui la protesi liscia è stata praticamente abbandonata. il protesi in poliuretano È difficile da posizionare, quindi è posizionato più dalla cicatrice sottomammaria, che ha una migliore esposizione e meno distanza dal luogo in cui verrà inserita.

il protesi rotonda proietta il collo più di quello anatomico. Questo da un lato ti rende più sexy, dall'altro segna di più il seno e può lasciare un aspetto artificiale e molto arrotondato. Ciò è più evidente soprattutto nei pazienti magri, in cui l'assenza di una ghiandola rende la protesi più vicina alla pelle e più evidente. Questo è il motivo per cui nei pazienti con seno molto piccolo a cui piace la forma rotonda, la scelta del piano è generalmente sottomuscolare. Il muscolo in questi casi nasconde in parte il bordo della protesi, rendendo il seno rotondo e sexy, ma senza segnare molto e in modo più naturale.

il protesi anatomica, può essere posizionato sotto la ghiandola in questi casi perché la sua forma anatomica lo mantiene più naturale. I pazienti con areola piccola non possono utilizzare la via periareolare per posizionare la protesi, poiché non vi sarebbe spazio per la sua introduzione.

A parte queste? Linee guida? In generale, ci sono una moltitudine di variazioni e combinazioni tra forma del seno, protesi, piano di posizionamento e sito cicatriziale. Quindi, per sapere davvero quale sarebbe il miglior protesi mammaria Per ogni caso, è essenziale la consultazione con un chirurgo specializzato della Società brasiliana di chirurgia plastica. Solo valutando il biotipo e soppesando le preferenze di ciascun paziente è possibile scegliere in modo sicuro la protesi ideale.

Protesi al seno, tra paura e pareri contrastanti (Ottobre 2020)


  • Chirurgia plastica, Corpo
  • 1,230